Soccorsi 98 migranti su gommone in avaria, tra loro 22 bambini

Dopo due giorni e due notti alla deriva 98 migranti sono stati tratti in salvo alle prime luci dell’alba, quando il gommone su cui viaggiavano aveva cominciato già a imbarcare acqua. Il salvataggio è avvenuto a circa 70 miglia a Nord di Misurata, in Libia. Secondo i racconti dei sopravvissuti almeno 6 persone, probabilmente tutti uomini originari di Senegal, Costa d’Avorio e Mali, sono cadute in acqua in seguito allo sgonfiamento del gommone, e al momento risultano disperse.

Sull’imbarcazione viaggiavano anche 22 bambini, la maggior parte al di sotto di 10 anni, alcuni anche più piccoli. Almeno 6 i minori stranieri non accompagnati. Delle 26 donne a bordo, 8 in gravidanza, alcune in stato già avanzato.

Molti tra i migranti presentano un pricipio di ipotermia, segni evidenti di tortura e ustioni sul corpo a causa del prolungato contatto con la benzina.

I naufraghi hanno raccontato di essere partiti tre giorni fa e di aver trascorso almeno due notti a bordo del gommone prima di essere intercettati dalla Mare Jonio, la nave della piattaforma umanitaria italiana Mediterranea, che ha fatto richiesta alle autorità marittime di un porto sicuro di sbarco.

 

28 agosto 2019