Accompagnamento all’autonomia

vicenza

L’integrazione dei migranti forzati richiede percorsi graduali e complessi, che necessitano di accompagnamento a livello economico, sociale e culturale. Per aumentare le possibilità di successo è fondamentale avviare questi processi tempestivamente, fin dall’arrivo in Italia. Il servizio di accompagnamento all’autonomia lavorativa e abitativa coordina tutti gli interventi per l’inserimento sociale realizzati dall’Associazione, organizza le sue attività secondo modalità che siano il più possibile progettuali, evitando o riducendo al minimo interventi assistenziali o emergenziali.

Per ogni persona, di cui si cerca costantemente il coinvolgimento attivo, viene ideato un piano di accompagnamento individuale, strutturato in fasi e tempi stabiliti, il cui obiettivo principale è sempre il raggiungimento di una piena autosufficienza economica, presupposto per una positiva integrazione sociale.

Presso lo sportello di orientamento al lavoro gli utenti possono ricevere informazioni sulle opportunità formative e ottenere assistenza per l’avvio della procedura di riconoscimento dei titoli di studio conseguiti nei Paesi di origine. Gli operatori sono disponibili a scrivere e aggiornare il curriculum vitae di chi ne fa richiesta e a dare supporto nella ricerca di offerte lavorative attraverso la consultazione di siti e giornali specializzati.

Nel 2019, è stato attivato il primo corso di lingua italiana per il lavoro, finalizzato all’apprendimento del lessico specialistico dei mestieri più richiesti, alla conoscenza dei canali per la ricerca di impiego e alla preparazione al colloquio di selezione.

Per favorire la ricerca di soluzioni alloggiative autonome viene offerto orientamento e accompagnamento al mercato abitativo, con particolare attenzione alla valutazione della sostenibilità a medio e lungo termine delle soluzioni disponibili. In tale ambito fondamentale rimane il lavoro di mediazione svolto con i proprietari di casa e le agenzie immobiliari. Durante l’anno, grazie a finanziamenti sia pubblici che privati, è stato possibile supportare i percorsi di utenti anche attraverso l’erogazione di contributi economici che, se utilizzati in modo strategico, possono fare la differenza.

Statistiche 2019

Nel 2019 il servizio ha accompagnato prevalentemente uomini (circa il 75% del totale degli utenti). Tra loro molti titolari di protezione umanitaria.

Dove siamo

Via del Collegio Romano 1 – 00186 Roma