Attacchi vandalici a sedi scout siciliane. Vicinanza del Centro Astalli

Un nuovo atto vandalico ha colpito una sede degli scout siciliani. Dopo Marsala, Mineo e Ramacca  è stata vandalizzata la sede del Gruppo Agesci Belpasso II in provincia di Catania, utlizzata la domenica per diverse attività. Spariti gli infissi e i fili della luce, divelta la rubinetteria.

Qualche settimana fa qualcuno aveva fatto irruzione nella sede del gruppo Scout 1 dell’Agesci di Ramacca, un immobile confiscato alla mafia e affidato agli scout nel 2016, simbolo di riscatto sociale per i giovani in una zona difficile. Anche lì erano state asportate e scardinate le porte interne, le finestre, tutti gli impianti elettrici e gli interruttori. Dopo i raid nelle sedi dell’Isola, il Comitato nazionale Agesci ha rilanciato la campagna “Più belle di prima” per rimettere a posto tutti locali danneggiati in pochi mesi in Sicilia.

Il Centro Astalli esprime solidarietà e vicinanza all’Agesci Sicilia e a Scout italiani, con i quali condividiamo valori ispirati al servizio e alla solidarietà, e portiamo avanti in tante città iniziative e progetti.

Sono molti i gruppi di scout che ogni anno si offrono per un’esperienza di servizio con i rifugiati con cui condividono un pezzo di strada fatto di amicizia, attività comuni, riflessioni e conoscenza.

25 gennaio 2020