Premiati i vincitori de “La scrittura non va in esilio”

800 ragazzi presenti questa mattina all’Auditorium del Massimo per “La scrittura non va in esilio”. L’evento che ogni anno il Centro Astalli organizza per premiare in vincitori del concorso letterario legato ai Progetti Finestre – Storie di Rifugiati e Incontri – Percorso sul dialogo interreligioso.

A premiare i ragazzi sono intervenuti Pupi Avati, Melania Mazzucco, Massimo Wertmuller, e tanti altri amici che con Giovanni Anversa, presentatore della mattinata, hanno invitato i giovani presenti ad accogliere le differenze, a crescere convinti che aprirsi all’altro è un modo per migliorarsi e arricchirsi.

Elena Rotondi del liceo classico Dante Alighieri è la vincitrice dell’ottava edizione del concorso letterario “la scrittura non va in esilio”. Il suo racconto “Due bastoni in croce” è stato giudicato il migliore tra gli oltre 150 giunti in Fondazione.

Guarda le foto

1° classificato Due bastoni in croce di Elena Rotondi

29 ottobre 2014