Migranti: ragazzo di 24 anni ritrovato senza vita nella stiva di un traghetto

Un 24enne afgano è stato trovato morto nella stiva di un traghetto proveniente dalla Grecia.

Il suo corpo è stato rinvenuto nel garage del traghetto, dove si raggiungono anche i 50 gradi di temperatura, sotto a un camion. Secondo le prime ipotesi, il giovane sarebbe morto asfissiato, ma sono ancora in corso accertamenti.

Si ipotizza che la morte del giovane risalga, in realtà, a molte ore prima del suo ritrovamento e sarebbe avvenuta presumibilmente quando il traghetto era in navigazione. L’imbarcazione, attraccato nel porto di Ancona, era partita da Patrasso e aveva fatto tappa a Igoumenitsa.

Si tratta dell’ennesima tragedia dell’immigrazione che si va ad aggiungere ai drammi dei tanti migranti, per lo più giovanissimi, morti mentre cercavano di fuggire dalle guerre che si combattono da decenni in alcuni paesi del Vicino e Medio Oriente, tra i quali Siria, Afghanista e Iraq.

7 settembre 2020