Migranti: naufragio davanti a Lesbo, almeno 7 vittime

È notizia di oggi: almeno 7 persone, hanno perso la vita in un naufragio nel mar Mediterraneo. Le vittime, due bambine, 4 donne e un uomo, viaggiavano su un barcone affondato questa mattina davanti alle coste dell’isola di Lesbo, in Grecia. Al momento dei soccorsi 57 migranti sono stati tratti in salvo dalla Guardia Costiera greca, intervenuta sul posto.

Esprimiamo dolore e cordoglio per le vittime di questa ennesima tragedia in mare.

La perdita di queste vite umane è prezzo troppo alto da pagare. La vita e la dignità delle persone non possono essere ignorate. Già vittime di guerre, violazioni dei diritti umani e disuguaglianze nei loro paesi, sono vittime anche dell’indifferenza e degli atteggiamenti di chiusura dei governi europei. Chiediamo nell’immediato operazioni di salvataggio coordinate che salvino chi è costretto a fuggire dalla guerra, l’attivazione di vie legali per chi ha diritto di chiedere asilo, visti e quote di ingresso che permettano di gestire in sicurezza i flussi migratori verso l’Europa.

 

11 giugno 2019