La scrittura non va in esilio: premiazione dei concorsi letterari del Centro Astalli

Venerdì 28 ottobre dalle ore 10.30, 900 studenti provenienti dalle scuole medie e superiori di varie città italiane partecipano all’evento “La scrittura non va in esilio“, presso l’Auditorium del Massimo di Roma. E’ l’occasione per premiare gli studenti vincitori dei concorsi letterari del Centro Astalli: i primi 10 classificati del concorso “La scrittura non va in esilio”, giunto alla sua X edizione, riservato alle scuole superiori, e i primi 3 racconti vincitori della II edizione del concorso “Scriviamo a colori”, riservato alle scuole medie.

Intervengono all’evento Amir Issaa, Pietro Suber, Tareke Brhane, Massimo Wertmüller, Melania Mazzucco, che presenta in anteprima il suo ultimo libro “Io sono con te”, edito da Einaudi, la storia di Brigitte, rifugiata congolese seguita dal Centro Astalli.

A premiare i vincitori, anche P. Camillo Ripamonti (Presidente Centro Astalli), P. Giovanni La Manna (Rettore dell’Istituto Massimo) e Giovanni Anversa (giornalista Rai) presentatore dell’evento.

Ad arricchire la mattinata le musiche etniche della Takadum Orchestra, un ensemble di percussioni, violini, chitarra tromba e voci.

Dal racconto vincitore “Ieri, oggi, domani” di Bianca Colella del Liceo Virgilio (Roma) è stata tratta una grapich novel con disegni di Mauro Biani, un premio per la vincitrice e un regalo per tutti i ragazzi partecipanti all’evento.

27 ottobre 2016