La scrittura non va in esilio

1000 studenti di varie città italiane hanno preso parte a “La scrittura non va in esilio”, evento di premiazione della XIII edizione del concorso letterario “La scrittura non va in esilio” per le scuole superiori e della V edizione di “Scriviamo a colori” per le scuole medie realizzati dal Centro Astalli nell’ambito dei progetti per le scuole “Finestre – Storie di rifugiati” e “Incontri – Percorsi di dialogo interreligioso“ attraverso i quali ogni anno testimoni di altre religioni e rifugiati incontrano più di 27.000 studenti in 15 città italiane.

Una grande festa per le scuole e un’occasione per ribadire il nostro impegno per la creazione di una società più inclusiva e accogliente libera da razzismo e xenofobia. Presenti per l’occasione esponenti del mondo della cultura, del giornalismo e dello spettacolo che si sono alternati sul palco dell’Auditorium del Massimo di Roma, per premiare i giovani autori dei racconti vincitori.

Tra loro P. Camillo Ripamonti (Presidente Centro Astalli), Flavia Cristiano (Direttrice del Centro per il Libro e la Lettura – MiBAC), Andrea Monda (Direttore de L’Osservatore Romano), P. Giovanni La Manna (Rettore dell’Istituto Massimo), Melania Mazzucco (scrittrice), Aboubakar Soumahoro (sindacalista e scrittore), Sabika Shah Povia (giornalista, membro dell’Associazione Carta di Roma), Takoua Ben Mohamed (graphic journalist), Phaim Bhuiyan (attore e regista), Sara Jane Ceccarelli (cantante e autrice), Paola Michelini (attrice), e tanti altri amici. Ad introdurli Giovanni Anversa, giornalista Rai, presentatore dell’evento. Hanno arricchito la mattinata gli interventi musicali del ballerino e coreografo Sonny Olumati e del rapper Tommy Kuti

L’evento è stato anche l’occasione per consegnare agli Istituti scolastici che si sono impegnati a promuovere la realizzazione di percorsi di cittadinanza attiva tra gli studenti per la creazione di una società più giusta, più aperta e più accogliente, l’attestazione “Scuola amica dei rifugiati”, l’iniziativa del Centro Astalli in collaborazione con ASCS – Agenzia Scalabriniana per la Cooperazione allo Sviluppo.

Leggi i racconti primi classificati di “Scriviamo a colori” e “La scrittura non va in esilio” pubblicati su L’Osservatore Romano.

L’articolo del Corriere della Sera

Il servizio del TG3 

L’articolo di RomaSette

Guarda la diretta dell’evento

Leggi “La scrittura non va in esilio”, la raccolta dei racconti vincitori

2018 – 2019 XIII edizione de “La scrittura non va in esilio”

2018 – 2019 V edizione de “Scriviamo a colori”

La scrittura non va in esilio 2019-2020 (regolamento per le scuole superiori)

Scriviamo a colori 2019-2020 (regolamento per le scuole medie)

30 ottobre 2019