Il Centro Astalli presenta Rapporto Annuale 2016

Il videomessaggio di auguri per i 35 anni di attività del Centro Astalli di Papa Francesco di ritorno dall’isola di Lesbo.

L’Intervento di Romano Prodi sugli sviluppi geopolitici nell’area del Mediterraneo: il ruolo della Libia e gli effetti sul flusso di migranti verso l’Italia.

Martedì 19 aprile 2015 alle ore 11.00
Teatro Argentina – Sala Squarzina, Largo di Torre Argentina, 52 – Roma

Il Centro Astalli presenta una fotografia aggiornata sulle condizioni di richiedenti asilo e rifugiati che durante il 2015 si sono rivolti alla sede italiana del Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati e hanno usufruito dei servizi di prima e seconda accoglienza che l’Associazione offre.

Il Rapporto, attraverso il resoconto di un anno di attività del Centro Astalli, vuole essere uno strumento per aiutare a capire quali sono le principali nazionalità dei rifugiati che giungono in Italia per chiedere asilo. Quanti di loro riescono a ottenere una forma di protezione. Quanti hanno rischiato la vita affrontando viaggi per mare o per terra ai limiti della sopravvivenza per giungere in Europa.
Per ogni servizio, il Rapporto contiene statistiche e commenti con cui si racconta la presenza di migranti forzati che da gennaio a dicembre 2015 sono entrati in contatto con l’Associazione e le sue sedi territoriali.

Intervengono alla conferenza di presentazione il Professor Romano Prodi, P. Camillo Ripamonti (presidente Centro Astalli), Marino Sinibaldi (presidente Teatro di Roma). Ad aprire i lavori il saluto del Presidente del Senato Pietro Grasso.

15 aprile 2016