Centro Astalli Vicenza

L’Associazione Centro Astalli Vicenza opera dalla fine degli anni Novanta a favore dei richiedenti asilo e rifugiati presenti sul territorio vicentino.

L’équipe del Centro Astalli Vicenza ha garantito durante il 2018 diversi servizi: insegnamento della lingua italiana, attività di orientamento al lavoro, assistenza sanitaria, supporto psicologico e attività di sportello informativo e legale a favore di rifugiati e richiedenti protezione, compresi coloro che si trovano fuori dal circuito dell’accoglienza.

Prosegue l’attività di supporto all’apprendimento della lingua italiana grazie ai corsi organizzati con la Cooperativa Cosmo, la parrocchia di San Felice e alla collaborazione con le sedi Est e Ovest del CPIA di Vicenza e con la sede di Noventa Vicentina. Nell’ottica di una sempre maggiore inclusione sociale, ai fini dell’inserimento lavorativo, gli operatori aiutano le persone a far emergere le proprie capacità ed esperienze spendibili nel mercato del lavoro, tramite il bilancio delle competenze e la stesura di un curriculum.

 

CONTATTACI

Vicenza-Centro Astalli
Via Lussemburgo 63
36100 Vicenza
Tel. 0444 324272 / 377 9424074
centroastalli.vi@gmail.com

PRESIDENTE
Giovanni Tagliaro

VICE PRESIDENTE
Alessandra Sala

CONSIGLIERI
Rita Mita

OPERATORI
Antonella Ofosu Appiah, Abdelazim Adam Koko, Renata Fambelli, Maria Angela Maddalena, Chiara Menin, Francesca Mistè, Carole Ngah Biloa, Elena Pessato, Valentina Viero

VOLONTARI: 40

Statistiche

Utenti del Centro Astalli Vicenza nel 2018

Nel corso del 2018 grazie al lavoro sinergico degli operatori e di tanti volontari, l’Associazione ha ospitato, nell’ambito del progetto di accoglienza straordinaria, 46 persone, la metà di origine nigeriana, nei territori dei comuni di Isola Vicentina, Camisano Vicentino, Barbarano-Mossano e Recoaro Terme. Nel progetto SPRAR in partenariato con il Comune di Vicenza sono state inserite 21 persone per lo più originarie del Ghana. 10 rifugiati sono stati ospitati nell’ambito della Terza accoglienza, un progetto interamente finanziato con risorse proprie dell’Associazione, che si svolge nei comuni di Isola Vicentina, Vicenza e Camisano Vicentino: alle persone ospitate viene garantito un accompagnamento volto alla completa autonomia. Metà dei beneficiari coinvolti in questa progettualità sono stati nuclei familiari monoparentali particolarmente vulnerabili.

Gli ospiti inseriti nei progetti di accoglienza straordinaria e di seconda accoglienza possono usufruire di un’assistenza psicologica, con percorsi di durata variabile in base alle esigenze di ognuno. Nel corso dell’anno sono stati seguiti 5 ospiti dello SPRAR (1 donna e 4 uomini) per un totale di 69 ore di colloquio, 10 persone del CAS (3 donne, 6 maschi, 1 bambino) per un totale di 136 ore di colloquio.

Nel 2018, 42 persone si sono rivolte allo sportello di orientamento e accompagnamento legale dell’Associazione. Lo sportello, dal 2016, offre attività di consulenza, supporto nel rilascio del permesso di soggiorno, ricongiungimento familiare, cittadinanza e ricerca alloggio ai migranti forzati presenti sul territorio. Circa la metà dei richiedenti che ha chiesto il supporto dello sportello sta portando avanti istanza di ricorso. Sono molte le difficoltà lamentate dai ricorrenti che hanno concluso l’accoglienza in CAS, legate soprattutto alla scarsa comprensione della procedura del ricorso e alla mancanza di una comunicazione efficace con l’avvocato difensore.

Nell’ambito delle attività di sensibilizzazione il Centro Astalli Vicenza ha avuto modo di incontrare 83 classi con i progetti Finestre e Incontri. Aumentano le richieste da parte delle scuole del territorio per queste attività didattiche di sensibilizzazione alla conoscenza dell’altro, lo dimostrano i feedback raccolti da insegnanti e studenti e il crescente numero di adesioni per il nuovo anno scolastico.

CA-Vicenza 2019

5 giugno 2013