No al Memorandum Italia-Libia: la richiesta dei promotori della campagna Io Accolgo

Alla vigilia del rinnovo degli accordi Italia-Libia del 2 febbraio, i promotori della campagna Io accolgo, di cui il Centro Astalli è parte, chiedono la cancellazione del memorandum con la Libia.

Nel comunicato si sottolinea che  ”il Memorandum verrà automaticamente rinnovato, nonostante gli impegni a modificarlo assunti tre mesi fa.
Si continuerà dunque a finanziare la guardia costiera libica – per lo più formata da quegli stessi trafficanti che si dice di voler fermare – perché riporti i migranti in fuga nei lager dove sono sottoposti a ogni tipo di tortura e dove si può morire a causa dei bombardamenti.
Crediamo che l’unica scelta “umana” da compiere subito sarebbe quella di svuotare i lager e trasferire chi vi è trattenuto.
Chiediamo dunque l’evacuazione di tutti i migranti trattenuti nei centri libici, l’apertura di corridoi umanitari europei, il ripristino di un’operazione vera di soccorso in mare, un’Italia e un’Europa impegnate nell’accoglienza, il rispetto dei diritti umani fondamentali, a cominciare dal diritto alla vita”.

Leggi il comunicato

30 gennaio 2020