21 novembre festa dell’albero: i giardini della memoria e dell’accoglienza entrano a scuola

In occasione della Festa dell’Albero del 21 novembre, le scuole che aderiscono ai progetti didattici del Centro Astalli hanno dato vita al loro “Giardino della Memoria e dell’Accoglienza”.

Gli studenti dell’IPSEOA Pellegrino Artusi, dell’Istituto di Istruzione Superiore Via Silvestri 301, dell’Istituto Comprensivo Falcone Borsellino di Roma e dell’Istituto Renato Cartesio – ITIS G. Boole di Genazzano hanno messo a dimora un albero nel giardino della loro scuola,  che coltiveranno nel tempo insieme ai valori che rappresenta, grazie al contributo di tutti, studenti, genitori e professori.

Nella scuola infatti, laboratorio di integrazione per eccellenza, la memoria, l’accoglienza e la solidarietà possono mettere radici profonde. Sono valori prima di tutto personali, ma perché possano essere capaci di trasformare il mondo devono diventare condivisi e comuni.

I nuovi giardini si vanno ad aggiungere ai tanti altri inaugurati il 3 ottobre scorso, per la Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione, nelle diverse sedi territoriali del Centro Astalli a Trento, Vicenza, Padova, Roma, Napoli, Catania e Palermo.

L’iniziativa fa parte della XXIV edizione della Festa dell’Albero di Legambiente dedicata quest’anno a “Le radici dell’accoglienza”.

Guarda le foto delle inaugurazioni dei “Giardini della memoria e dell’accoglienza”

 

21 novembre 2018