Scuola di italiano

scuola_01La scuola di italiano del Centro Astalli è articolata in due sedi: una presso la Fondazione Il Faro e l’altra all’interno dell’Istituto Massimo. È un servizio di prima accoglienza in cui trasformazione e sperimentazione sono la regola. Le classi, ad esempio, accolgono ogni mese nuovi studenti e gli insegnanti volontari sono sempre più interessati ad apprendere metodi didattici innovativi. Tra le due sedi in totale sono attive dieci classi di diversi livelli, dall’alfabetizzazione al livello B1 (intermedio/avanzato), passando per i livelli A1 (corso base) e A2 (base/intermedio). La classe di alfabetizzazione ha un numero minore di alunni rispetto alle altre e un gruppo di insegnanti che hanno affinato strategie didattiche specifiche.

La classe B1 rappresenta una delle novità del 2015 ed è composta da 6 studenti che, superato l’esame per la certificazione della conoscenza dell’italiano di livello A2 richiesto dal patto di integrazione (sulla base della convezione con il XXI CTP Gramsci), hanno deciso di continuare lo studio della lingua. La certificazione è un momento importante per gli studenti; per molti è il primo esame scolastico che si trovano ad affrontare e la sua riuscita è fonte di grande soddisfazione.

Una seconda novità riguarda invece la costituzione di una classe di minori stranieri non accompagnati, composta per la maggior parte da giovani diciassettenni di nazionalità egiziana.

È attivo il corso di inglese con due lezioni a settimana e un laboratorio musicale in cui si incontrano melodie e strumenti provenienti da diverse parti del mondo. Inoltre vengono organizzate regolarmente visite culturali in città. Ogni venerdì gli studenti seguono uno dei quattro laboratori di italiano: due di conversazione base e avanzata, uno di italiano con video e canzoni e uno di italiano in cucina. Ogni mese si ruota in modo tale che tutti possano frequentare ciascun corso. Accanto a questi laboratori, nel 2015 si è aggiunta la classe di creatività, un nuovo spazio in cui si è potuto imparare a usare i colori a tempera e a realizzare dipinti utilizzando materiale da riciclo.

Nell’ultimo anno il numero di persone interessate a cimentarsi volontariamente come docenti d’italiano ai rifugiati è aumentato notevolmente. Anche un piccolo gruppo di studenti dell’Istituto Massimo si è dedicato con successo all’insegnamento della lingua per le classi del Centro Astalli che si tengono presso la loro scuola. Hanno avuto così l’opportunità di incontrare giovani rifugiati, conoscerne i bisogni, le aspettative, i sogni e stabilire con loro contatti e amicizie che si basano sui tanti punti in comune tra ragazzi molto vicini di età.

La scuola del Centro Astalli partecipa attivamente alla Rete Scuole migranti e al suo gruppo di formazione che ogni anno organizza giornate di approfondimento per i volontari delle scuole aderenti. Sono molti gli studenti che intendono proseguire gli studi e conseguire il diploma di terza media e di scuola superiore. A loro gli insegnanti volontari offrono supporto, specialmente in materie come matematica e storia.

Statistiche 2015

Iscritti alla Scuola di italiano nel 2015 Più della metà degli studenti che ha frequentato il corso di italiano nel […]

Dove siamo

Via V. Agnelli 21 – 00151 Roma c/o Fondazione Il Faro
Viale Massimiliano Massimo 1 – 00144 Roma c/o Istituto Massimo

Testimonianze

Girare da turisti Molti rifugiati e richiedenti asilo ogni mattina, quando i centri di accoglienza chiudono, girano per la città […]