Mensa

mensaLa mensa del Centro Astalli è storicamente il cuore dell’Associazione. Spesso per molti rifugiati è il primo approdo una volta giunti in città.

Da sempre donne e bambini entrano senza fare la fila. Gli uomini, che sono la maggioranza, aspettano il loro turno fuori dalla porta verde.
Il pranzo viene servito intorno alle 15 e si va avanti nella distribuzione fino alle 17.
Il cibo viene preparato senza usare carni di maiale e alcol, nel rispetto dell’alta percentuale di utenti di religione musulmana.

A partire dal 2015 la mensa è stata aperta anche nelle ore mattutine per offrire la prima colazione e permettere a chi vive all’aperto di fare una doccia e di passare le ore centrali della giornata al riparo dal freddo dell’inverno o dall’eccessiva calura estiva.
Grazie a questo ampio lasso di tempo in cui è possibile accedere ai servizi, la mensa è frequentata oltre che da nuovi arrivi anche da chi vive in strutture fuori Roma e che, dovendo passare molte ore in città per questioni burocratiche, per cercare lavoro o per motivi di studio, continua a mangiare alla mensa di via degli Astalli: un luogo familiare in pieno centro, comodo per tutti gli spostamenti.

Nel 2016 si è rivelata preziosa la collaborazione con il Banco Alimentare che garantisce pasta, latte e cibi a lunga conservazione. Durante l’anno, grazie alle collaborazioni con l’Elemosineria Apostolica della Santa Sede e con l’Emporio della Solidarietà della Caritas diocesana di Roma, è stato possibile distribuire cibi freschi come frutta, verdura e latticini. La generosità di alcuni donatori privati come la Fondazione BNL ha permesso nel corso dell’anno di coprire una parte delle spese di gestione.
Sempre numerosi i volontari: un gruppo stabile ormai da anni, garantisce una presenza settimanale. A questi durante l’anno si aggiungono molte persone che vogliono cimentarsi con un’esperienza di volontariato: studenti universitari, pensionati, religiosi italiani e stranieri.
Nel lungo corridoio della mensa, oltre a consumare un pasto caldo, grazie alla presenza di operatori legali, medici e volontari i rifugiati possono ricevere un primo orientamento utile a muovere i primi passi in Italia.

Statistiche 2016

Nel corso del 2016, l’andamento dell’afflusso medio al servizio della mensa è stato di circa 220 persone al giorno.

Dove siamo

Via degli Astalli 14/a – 00186 Roma

Testimonianze

Due testimonianze di volontari della mensa del Centro Astalli