Centro Pedro Arrupe

Centro per famiglie e minori

Le famiglie rifugiate e i minori non accompagnati rappresentano una tra le sfide quotidiane più impegnative per chi si occupa di migrazioni forzate. Lo sradicamento dalla terra di origine, lo straniamento in una realtà nuova, lutti e traumi più o meno recenti sono carichi troppo pesanti da gestire da soli.
Per accogliere e assistere nuclei familiari e minori richiedenti asilo e rifugiati nel 2001, grazie a un comodato con Ferrovie dello Stato, in un ex albergo dei ferrovieri, nella periferia nord di Roma, nasceva il Centro Pedro Arrupe. La struttura, che porta il nome del fondatore del Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati, è la casa più grande tra quelle gestite dal Centro Astalli a Roma, oltre che la più articolata per il tipo di sostegno e accompagnamento che offre.
Il centro consta di quattro realtà diversificate, gestite grazie alla presenza di quattro équipe composte da varie figure professionali che lavorano in sinergia per un obiettivo comune: restituire a ciascuno la voglia e la forza di riprendere in mano la propria vita e progettare il futuro.

Convivono così diverse forme di accoglienza: la Comunità per famiglie rifugiate, La Casa di Marco, casa famiglia per minori non accompagnati e La Casa di Maria Teresa, casa famiglia per donne sole con bambini. In un edificio separato, adiacente alla struttura principale, vi è l’Aver Drom, un gruppo appartamento che accoglie in semi-autonomia minori stranieri non accompagnati.

Nel 2016 il Pedro Arrupe si è dotato di un nuovo campo sportivo e di una più ampia e sicura area giochi per i tanti bambini e ragazzi presenti nella struttura.  Grazie al progetto “Ripartire insieme. Interventi di sostegno alle famiglie rifugiate” finanziato dall’IPAB Asilo Savoia e dalla Regione Lazio  si sono apportate alcune migliorie quali nuove attrezzature gli spazi comuni come la biblioteca e la sala studio, e soprattutto si sono potuti potenziare gli interventi di sostegno all’inclusione nel contesto italiano delle famiglie migranti e dei minori non accompagnati.

Coordinamento: Suor Paola Arosio

copiafesta

Comunità di famiglie rifugiate

Dal 2001 il Centro Pedro Arrupe ospita nuclei familiari costretti a fuggire dal proprio Paese di origine a causa di guerre e persecuzioni.

news

Aver Drom

La semi-autonomia Aver Drom è nata nel 2009 per rispondere al bisogno di protezione dei minori stranieri non accompagnati presenti a Roma.

cdm

La Casa di Marco

La Casa di Marco può ospitare fino a otto minori stranieri non accompagnati. Nel 2016 sono stati accolti nove ragazzi tra i 13 e i 17 anni quasi tutti egiziani.

guarneri-2_1_

La casa di Maria Teresa

La Casa di Maria Teresa nasce nel 2009, all’interno del Centro Arrupe, per accogliere e aiutare donne sole con bambini, in situazione di disagio.