#Muslimban calpesta secoli di storia. Mai come oggi dobbiamo accogliere! (30.01.2017)

Il Centro Astalli ritiene che il #muslimban sia un atto gravissimo contro i rifugiati e i musulmani in un momento in cui fomentare odio e separazione potrebbe avere effetti disastrosi sulle vite di ciascuno di noi, come del resto abbiamo già visto in Canada.

Il presidente degli Stati Uniti d’America calpesta secoli di storia e i principi basilari della civiltà occidentale. Invitiamo la società civile italiana a non restare indifferente contro odio e discriminazione compiendo in prima persona gesti di solidarietà nei confronti dei migranti e chiediamo alle istituzioni nazionali e sovranazionali di mettere in atto politiche lungimiranti che facciano del’accoglienza e dell’integrazione la via per un nuovo modello di società, l’unico possibile. Il solo modo che abbiamo per costruire sicurezza è creare società inclusive e giuste, attente al bene comune.

Il Centro Astalli, sede italiana del Servizio dei gesuiti per i rifugiati, ribadisce ancora una volta che i rifugiati sono persone da accogliere e proteggere e i musulmani sono fratelli con cui ogni giorno dialoghiamo e condividiamo desiderio di pace e solidarietà tra i popoli. Chi scappa dalla guerra è la prima vittima del terrorismo.

Comunicato 30.01.2017

30 gennaio 2017