Migranti: naufragio al largo della Tunisia

È di 8 morti e 20 dispersi il bilancio del naufragio avvenuto a largo delle al largo delle isole Kerkennah, in prossimità delle coste della Tunisia, in seguito alla collisione tra una nave militare e un barcone che trasportava a bordo circa 80 persone di origine tunisina.

40 i migranti tratti in salvo da alcune unita navali italiana intervenute per prestare le operazioni di soccorso nelle acque maltesi su richiesta de La Valletta. Impegnate due motovedette della Guardia Costiera salpate da Lampedusa, una motovedetta della Guardia di finanza e una nave della Marina militare. Si teme che il bilancio dei morti sia destinato ad aumentare.

Il barcone è partito da Sfax, uno dei principali porti d’imbarco per la nuova rotta tunisina che arriva direttamente a Lampedusa.

Nell’ultimo mese infatti questa rotta verso l’Italia ha subito un incremento dopo il rafforzamento dei controlli in Libia: a settembre sono infatti arrivate circa 1400 persone.

 

9 ottobre 2017