La scrittura non va in esilio

Tanti studenti delle scuole medie e superiori di 10 città italiane hanno partecipato all’evento “La scrittura non va in esilio” organizzato dal Centro Astalli, premiazione dei concorsi letterari ”La scrittura non va in esilio“, dedicato alle scuole medie superiori e “Scriviamo a colori” per le scuole medie inferiori, che vedono ogni anno cimentarsi nella scrittura gli studenti coinvolti nei progetti per le scuole “Finestre – Storie di rifugiati” e “Incontri – Percorsi di dialogo interreligioso“.

Una grande festa per le scuole e un’occasione per ribadire il nostro impegno contro razzismo e xenofobia, durante la quale si sono alternati sul palco dell’Auditorium del Massimo di Roma, per premiare i giovani autori dei racconti vincitori, P. Camillo Ripamonti (Presidente Centro Astalli), Romano Montroni (Presidente del Centro per il Libro e la Lettura – MiBAC),  Dacia Maraini (scrittrice), Valerio Cataldi (Presidente Carta di Roma), Mauro Biani (vignettista), Fabio Troiano (attore), P. Giovanni La Manna (Rettore dell’Istituto Massimo) e tanti altri amici. Ad introdurli Giovanni Anversa, giornalista Rai, presentatore dell’evento. Hanno arricchito la mattinata gli interventi musicali di Amir Issaa.

Filippo Bartolozzi, del Liceo Scientifico “Vito Volterra” di Ciampino (Roma), vincitore della XII edizione de “La scrittura non va in esilio”, ha visto il suo racconto “Lo stuntman” animarsi grazie ai disegni di Mario Biani e diventare una graphic novel con cui lo stesso disegnatore ha premiato il giovane studente.

Sfoglia la graphic novel “Lo stuntman”

Leggi “La scrittura non va in esilio”, la raccolta dei racconti vincitori

Leggi l’articolo del Corriere della Sera

Guarda le foto dell’evento del 30 ottobre 2018

2017 – 2018 XII edizione de “La scrittura non va in esilio”

2017 – 2018 IV edizione de “Scriviamo a colori”

La Scrittura non va in Esilio 2018-2019 (regolamento per le scuole superiori)

Scriviamo a Colori 2018-2019 (regolamento per le scuole medie)

30 ottobre 2018