La scrittura non va in esilio (23.10.2017)

LA SCRITTURA NON VA IN ESILIO
Mercoledì 25 ottobre – ore 10.30
Auditorium del Massimo, via M. Massimo 1 – Roma

Mille studenti di varie città italiane prenderanno parte all’evento che sarà l’occasione per premiare i vincitori dell’ XI edizione del concorso letterario “La scrittura non va in esilio” per le scuole superiori e della terza edizione di “Scriviamo a colori” per le scuole medie realizzati dal Centro Astalli nell’ambito dei progetti per le scuole Finestre e Incontri sul diritto d’asilo e il dialogo interreligioso, attraverso i quali ogni anno testimoni di altre religioni e rifugiati incontrano più di 25.000 studenti in 15 città italiane.

La “Scrittura non va in esilio” sarà una grande festa per le scuole, un’occasione per lanciare un appello in favore dell’approvazione della legge sulla cittadinanza per i bambini nati e cresciuti in Italia.

Intervengono Simonetta Agnello Hornby, Andrea Segre, Amir Issaa, Sonny Olumati, Takoua Ben Mohamed, Nicola Zingaretti.

Presenta l’evento Giovanni Anversa, giornalista Rai.

Saluti introduttivi da parte di P. Camillo Ripamonti (Presidente Centro Astalli), Romano Montroni, presidente Centro per il libro e la lettura, MiBACT, P. Giovanni La Manna, Rettore del Massimo.

Dal racconto “Il violino” di Andreea Tatiana Anghelescu dell’Istituto di Istruzione Superiore Leonardo da Vinci di Maccarese (Roma), giudicato vincitore da una giuria di esperti di cui fa parte Melania Mazzucco, è stata tratto un video con l’amichevole partecipazione di Kasia Smutniak.

Tutte le informazioni e i materiali didattici dei progetti Finestre e Incontri sono scaricabili dal sito centroastalli.it nella sezione “Attività nelle scuole”.

L’evento fa parte della campagna “I Get You”, promossa dal Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS Europe) in 9 Stati membri per raccontare un’Europa accogliente, aperta, positiva e solidale. I progetti nelle scuole del Centro Astalli sono un esempio concreto di come cittadini, rifugiati e migranti possano impegnarsi insieme per importanti iniziative di educazione, sensibilizzazione e valorizzazione della diversità.

L’evento ha ricevuto il patrocinio della Camera dei Deputati.

 Comunicato stampa 23.10.2017

23 ottobre 2017