La scrittura non va in esilio (24.10.2018)

LA SCRITTURA NON VA IN ESILIO

Martedì 30 ottobre – ore 10.30

Auditorium del Massimo, via M. Massimo 1 – Roma

Mille studenti delle scuole superiori di 10 città italiane si ritrovano a Roma per la grande festa “La scrittura non va in esilio”. Tanti gli ospiti, presentati da Giovanni Anversa, tra cui Dacia Maraini, Romano Montroni, Fabio Troiano, Amir Issaa, Sonny Olumati, Valerio Cataldi, Mauro Biani. L’evento sarà un’occasione per ribadire il nostro impegno contro razzismo e xenofobia e per premiare i vincitori della XII edizione del concorso letterario “La scrittura non va in esilio” per le scuole superiori e della IV edizione di “Scriviamo a colori” per le scuole medie, realizzati dal Centro Astalli nell’ambito dei progetti Finestre e Incontri. Si tratta di attività didattiche sul diritto d’asilo e il dialogo interreligioso che coinvolgono ogni anno 25.000 studenti in 15 città italiane. Durante la premiazione verrà presentata in anteprima “Lo stuntman”, la nuova graphic novel di Mauro Biani, tratta dal racconto primo classificato di Filippo Bartolozzi del Liceo Scientifico “Vito Volterra” di Ciampino (Roma), giudicato vincitore da una giuria di esperti di cui fanno parte la scrittrice Melania Mazzucco, diverse testate come Rai, Corriere della Sera, la Repubblica, TV2000, rappresentanti del MIBAC e del MIUR, oltre che esponenti del mondo della scuola e dell’editoria. La graphic novel sarà un regalo per tutti i ragazzi partecipanti all’evento. Inoltre il Centro Astalli ha raccolto i racconti vincitori in una pubblicazione che verrà distribuita agli studenti presenti e alle scuole che aderiscono ai progetti. P. Camillo Ripamonti, presidente Centro Astalli, spiega il senso dell’iniziativa: “Lavorare con il mondo della scuola, con i giovani, significa gettare fondamenta solide su cui costruire società inclusive, plurali e democratiche. Investire in cultura, conoscenza e incontro con l’altro è la via migliore per un futuro di pace e in cui l’altro sia sempre da conoscere e accogliere, mai da rifiutare. Nelle tante classi italiane, in cui ogni giorno entriamo con rifugiati e testimoni, c’è il volto di un paese vincente e coraggioso, consapevole che il mondo è di tutti, nessuno escluso”. Tutte le informazioni e i materiali didattici dei progetti Finestre e Incontri sono scaricabili dal sito www.centroastalli.it nella sezione “Attività nelle scuole”.

#conirifugiati #ascuolaconastalli

 Comunicato stampa 24.10.2018

24 ottobre 2018