Il Centro Astalli certifica la “Scuola amica dei rifugiati”

Con l’inizio dell’anno scolastico ripartono i progetti per le scuole del Centro Astalli “Finestre – Storie di rifugiati”, sul diritto di asilo, e “Incontri – Percorsi di dialogo interreligioso”, attraverso i quali, ogni anno migliaia di studenti hanno la possibilità di ascoltare testimonianze dirette di uomini e donne che hanno vissuto l’esperienza dell’esilio o che sono fedeli di altre religioni.

Martedì 25 settembre alle 15.30 in Via del Collegio Romano 1 – Roma, il Centro Astalli incontra gli insegnanti delle scuole secondarie di primo e secondo livello per presentare i progetti e le novità didattiche.

Per l’occasione il Centro Astalli lancia “Scuola amica dei rifugiati”, una certificazione da parte del Centro Astalli per quegli istituti scolastici che:
- promuovono il rispetto dei diritti umani mediante iniziative in grado di favorire il dialogo e l’integrazione;
- rafforzano il pensiero critico degli studenti sul contributo positivo dei migranti alla società supportandoli a farsi loro stessi promotori delle azioni messe in campo;
- coinvolgono dirigenti scolastici, docenti, alunni e genitori in un percorso che mira a dare piena attuazione al riconoscimento dell’altro con tutte le sue peculiarità culturali, etniche, religiose, ecc., dando vita a una serie di iniziative che siano in grado di attivare percorsi di cittadinanza attiva negli studenti, per creare una società più giusta, più aperta e più accogliente.

 

25 settembre 2018