I giardini della memoria e dell’accoglienza

giardini della memoria e dell'accoglienzaIl 3 ottobre è la Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione, istituita dalla legge 45/2016, con lo scopo di ricordare e commemorare tutte le vittime dell’immigrazione e promuovere iniziative di sensibilizzazione e solidarietà.

Il Centro Astalli, nelle sue diverse sedi territoriali di Trento, Vicenza, Padova, Roma, Napoli, Catania e Palermo, ha scelto di celebrarla con un segno concreto di impegno.

Il 3 ottobre 2018, in 7 città italiane, si inaugurano “I giardini della memoria e dell’accoglienza”: rifugiati, volontari, operatori e istituzioni locali insieme pianteranno o metteranno a dimora un albero o una pianta, in un giardino della propria città.

Il giardino è, infatti, un simbolo potente dell’impegno di una comunità a ritagliare uno spazio di cura della memoria e dell’accoglienza nei luoghi che abitiamo.

È possibile trovare “I Giardini della memoria e dell’accoglienza”:

- a Roma, in Piazza Bernini, quartiere San Saba all’Aventino;

- a Catania, nel giardino dell’Istituto Minorile di Bicocca e presso l’orto dell’Associazione Musicainsieme a Librino, di Viale Castagnola, 4;

- a Palermo, nel giardino interno di Palazzo Marchesi, Piazza Santi Quaranta Martiri al Casalotto n. 14;

- a Trento, in Piazza Dante;

- a Vicenza, in Corso Santi Felice e Fortunato 219, presso la Parrocchia Santi Felice e Fortunato;

- a Grumo Nevano, Napoli, in Corso Mazzini 7, presso la sede del Centro Astalli Sud;

- a Padova, in via San Giovanni da Verdara, 139, presso Casa Comboni.

 Le foto delle inaugurazioni del 3 ottobre 2018

1 ottobre 2018