Centro Astalli Trento

Il Centro Astalli Trento, nato nel 2005, persegue l’obiettivo di servire, accompagnare e difendere i rifugiati sul territorio trentino secondo la mission del JRS.

Il 2017 è stato un anno di crescita per il Centro Astalli Trento impegnato nella accoglienza di 165 persone nell’ambito dello SPRAR della Provincia Autonoma di Trento, in collaborazione con l’Associazione Trentina Accoglienza Stranieri Onlus, e nel potenziamento dell’accoglienza straordinaria in convenzione con le Prefetture, assicurando accompagnamento sociale, legale e psicologico.
Grazie al progetto Ordini Religiosi 26 persone sono state ospitate dai padri dehoniani e dai missionari comboniani. A fine anno è stato avviato, inoltre, un esperimento di convivenza presso i padri cappuccini tra richiedenti asilo e giovani studenti stranieri. Infine, da ottobre 2017, 4 migranti sono stati accolti presso la struttura di Villa Sant’Ignazio, gestita dai padri gesuiti. Il progetto delle cosiddette terze accoglienze nell’anno ha permesso di dare ospitalità a 30 rifugiati presso tre strutture: Casetta Bianca, sede del Centro Astalli, dove vivono 5 uomini e una famiglia, ha al suo interno anche un’esperienza di cohousing con un migrante vulnerabile; Ca’ Stello – la Casa di Astalli a Mattarello, che ospita 4 rifugiati che hanno iniziato un percorso di inserimento lavorativo; e Ca’ Solare dove sono accolte 4 donne e 1 bambino.

Nell’ambito delle iniziative di sensibilizzazione, 1561 studenti di 17 scuole medie e superiori hanno preso parte al progetto Finestre – Storie di rifugiati. A giugno per la Giornata Mondiale del Rifugiato, l’Associazione ha promosso “Nelle nostre mani”, una serie di eventi in rete con altre realtà di accoglienza,

CONTATTACI

Trento – Centro Astalli
Via delle Laste 22
38100 Trento
Tel. 0461.1723408 – 0461.1725761

Sito web: www.centroastallitrento.it
indirizzi mail: cultura@centroastallitrento.it

Presidente: Stefano Graiff
Vice Presidente: Mirella Maturo
Consiglio direttivo: Carlo Balestra, Lamin O. Darboe, Camilla Pontalti, P. Alberto Remondini sj, Giorgio Romagnoni
Coordinatore generale: Stefano Canestrini
Operatori: 42
Volontari: 85

Statistiche 2017

Nel 2017 è cresciuto il numero di migranti che hanno usufruito dei servizi di assistenza sociale, legale, psicologica e di ricerca lavoro. Nel corso dell’anno l’Associazione ha garantito l’accompagnamento legale dei 1.594 migranti forzati accolti nel programma di accoglienza straorinaria e degli 88 entrati nel sistema SPRAR. 212 persone (il 45% in più rispetto all’anno precedente) si sono rivolte al servizio integrazione per percorsi personalizzati di formazione e orientamento al lavoro.

CA Trento

 

4 giugno 2013