Progetti in corso

Il Centro Astalli coglie l’opportunità dei progetti finanziati per accompagnare i rifugiati nel loro difficile percorso verso l’integrazione nel nostro Paese, in una stagione di crisi economica e in un clima di indifferenza, se non di ostilità, nei loro confronti. Al centro delle nostre progettualità teniamo una specifica attenzione per i più vulnerabili: le donne sole, le vittime di tortura e di violenza, i nuclei familiari.
Tra i fattori decisivi per l’inclusione sociale dei rifugiati c’è l’atteggiamento della società che li accoglie. Conoscenza, empatia, comunicazione corretta, sono tutti elementi che possono contribuire in mode decisivo a migliorare la condizione di chi cerca in Italia una seconda occasione. Per questo il Centro Astalli porta avanti progetti di formazione, in collaborazione con istituti scolastici di ogni indirizzo e con il sostegno delle istituzioni. Costruire una società più giusta e accogliente resta un’emergenza, soprattutto in periodi complicati e incerti come questo.

28

Costruire Integrazione

Il progetto “Costruire integrazione”, finanziato grazie al contributo di UBI Banca, si pone l’obiettivo di facilitare il complesso percorso di integrazione dei migranti forzati nel territorio italiano. Per realizzare tale percorso sono state attivate 5 azioni che mirano a una presa in carico integrata dei beneficiari capace di coniugare servizi di prima accoglienza a misure concrete di accompagnamento all’autonomia, compresa la possibilità di essere inseriti in progetti di semi-autonomia.

13880313_10153936303041312_5466393293258673488_n

Ripartire insieme. Interventi di sostegno alle famiglie rifugiate

Il progetto “Ripartire insieme. Interventi di sostegno alle famiglie rifugiate” vincitore dell’Avviso pubblico rivolto a soggetti del Terzo Settore “Famiglie Fragili 2015 – Progetti del Terzo Settore” finanziato dalla Regione Lazio (Ente gestore dell’Avviso pubblico Ipab Asilo Savoia) ha l’obiettivo di principale dell’iniziativa è stato quello di migliorare la qualità dei servizi offerti alle famiglie e ai minori ospiti del centro di accoglienza Pedro Arrupe.

rifugiati roma

Porte Aperte

Nell’ambito delle iniziative messe in atto da Ferrovie dello Stato per rafforzare le misure di accoglienza per persone in condizione di grave marginalità sociale durante i mesi freddi dell’anno, il Centro Astalli ha collaborato assicurando l’apertura mattutina della sede di via degli Astalli 14 a.

FRER0017456

Le ragioni dell’altro

Il progetto “Le ragioni dell’altro” ha l’obiettivo di contribuire alla prevenzione di potenziali discriminazioni religiose e etniche in ambiente scolastico attraverso un’azione educativa di conoscenza e “allenamento” alla diversità, che passi attraverso il confronto diretto con mediatori e facilitatori di diverse fedi religiose presenti sul territorio della Regione Lazio.

ETIOPI

Luoghi comuni, luoghi in comune

Il progetto ha voluto sperimentare un modello di alleanza strategica per la promozione dei percorsi di integrazione tra comunità straniere, enti promotori e agenzie educative sul territorio, a partire dalla scuola pubblica.

united-nations-humanrights-council-logo-300px

Accompagnamento persone vulnerabili

Ogni anno il Centro Astalli riceve un contributo dal Fondo Volontario delle Nazioni Unite per le Vittime di Tortura, per la realizzazione di specifici percorsi di accompagnamento legale, medico e sociale dedicati all’accoglienza e alla presa in carico di richiedenti asilo e rifugiati vittime di tortura o di trattamenti inumani o degradanti.