Appuntamenti della Rete Territoriale del Centro Astalli per la Giornata mondiale del Rifugiato

Grande anche quest’anno la mobilitazione delle realtà della Rete territoriale del Centro Astalli per la Giornata Mondiale del Rifugiato. Tutte le città della Rete da Vicenza a Catania, passando per Milano, Trento , Grumo Nevano e Palermo, organizzano degli eventi nei loro territori con il coinvolgimento di tante altre associazioni, della popolazione e dei rifugiati.

Catania, la sera del 22 giugno in Piazza Università è prevista una festa organizzata dalle associazioni coinvolte sul territorio nell’assistenza ai migranti con il patrocinio del Comune di Catania. Tanti gli eventi in programma: animazione, attività sportive, testimonianze di alcuni rifugiati e musica dal mondo.

Trento, due gli eventi organizzati in occasione di “Oltre le Mura. Sconfina_Menti” Giornata Mondiale del Rifugiato 2018. Sabato 16 giugnoGiornata Mondiale Del Rifugiato all’Altissimo” presso il rifugio Altissimo Damiano Chiesa, una giornata ricca di eventi in compagnia della Società degli Alpinisti Tridentini, del Centro Astalli Trento, degli attori Marco Cortesi e di Mara Moschini, della Sezione SAT di Mori, con i gestori del Rifugio “Damiano Chiesa” e soprattutto con i rifugiati.

Martedì 19 giugno Il Centro Astalli Trento organizza con il Presidio Universitario Libera “Celestino Fava” – Trento e UDU Trento l’incontro pubblico “Lottatori di speranza“, ospiti Vincenzo Passerini e Giorgio Romagnoni autori del libro ”La solitudine di Omran”, Casa editrice Il Margine.

A Grumo Nevano, Napoli, il Centro Astalli Sud propone sabato 23 giugno, in Corso Mazzini 7, una serata all’insegna dell’integrazione tra culture, per non dimenticare che dietro ogni uomo e donna migrante c’è una storia che merita di essere ascoltata. L’evento si aprirà alle 18:30 con una riflessione sulle tematiche legate a immigrazione e accoglienza, seguirà una cena etnica alle 19.00 e si concluderà alle 21.00 con il concerto di Lello Tramma con la sua band e l’esibizione di un gruppo tradizionale senegalese.

Vicenza, lunedì 18 giugno alle 20.45 presso il Centro Culturale S. Paolo in Viale Ferrarin 30, appuntamento con la conferenza e lo spettacolo “Immigrazione, cambiare tutto” con Stefano Allievi; mercoledi 20 giugno alle ore 20.30 presso la Chiesa di S. Maria Vertilla, in Via Antonio Federico Ozanam, 1, si celebrerà la veglia “Morire di speranza” in ricordo delle vittime delle migrazioni.

A Milano, l’Associazione Amici della Casa di Marta Larcher organizza sabato 16 giugno a partire dalle ore 16.00 presso La Cordata San Vittore 49 l’evento “I’m blue panther”, uno show painting dell’artista Afran: previsti animazione per bambini, musica a cura di African Griot e la mostra fotografica “La Grangia di Monlue”.

A Taranto e provincia, tanti gli eventi in programma.  A Carosino il 20 giugno Porte aperte allo SPRAR di via Galeone per l’evento “Letture a colori”, per raccontare l’integrazione attraverso la magia dei libri. A Grottaglie il 21 giugno si terra’ un dibattito pubblico con rappresentanti delle istituzioni, tra cui la Regione Puglia, e delle associazioni del territorio, tra queste Babele, ARCI, ASGI. Venerdì 22 giugno a partire dalle 18.00 un grande evento in Piazza Vittorio Emanuele II dal titolo “Il mare di carta”, previsti laboratori didattici per i bambini, un incontro pubblico con il presidente dell’Associazione Babele e rappresentanti dell’UNHCR, un reading, banchetti e degustazioni etno-gastronomiche. San Marzano di San Giuseppe il 24 giugno, Laura Tangherlini presenterà il suo libro di “Matrimonio siriano” e a seguire si terranno uno spettacolo teatrale e una cena etnica, a cura dei beneficiari del progetto SPRAR di San Marzano e della comunità tradizionale di origine arbresh del territorio.

Tutti gli aggiornamenti sui vari appuntamenti saranno disponibili anche sulla nostra pagina Facebook.

8 giugno 2018