3 ottobre – Giornata nazionale della Memoria e dell’Accoglienza. Il Centro Astalli inaugura “I giardini della memoria e dell’accoglienza” (01.10.2018)

Il 3 ottobre, Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione, il Centro Astalli inaugura “I giardini della memoria e dell’accoglienza” nelle sette città italiane in cui opera.

A Trento, Vicenza, Padova, Roma, Napoli, Catania e Palermo, rifugiati, volontari, operatori e istituzioni locali si ritroveranno insieme, in un giardino della propria città, per piantare un albero, un simbolo dell’impegno di una comunità a ritagliare uno spazio di cura della memoria e dell’accoglienza nei luoghi dell’abitare.

La giornata del 3 ottobre, istituita dalla legge 45/2016, ha lo scopo di ricordare e commemorare tutte le vittime dell’immigrazione e promuovere iniziative di sensibilizzazione e solidarietà.

A Roma l’appuntamento è presso i giardini di Piazza Bernini alle ore 11.00. Saranno presenti, S.E. Monsignor Gianrico Ruzza, vescovo ausiliare di Roma, i rifugiati del Centro di San Saba, gli studenti delle scuole e gli abitanti del quartiere.

Ecco l’elenco dei giardini che inauguriamo in Italia.

Nelle parole di P. Camillo Ripamonti, presidente Centro Astalli, le ragioni dell’iniziativa: “In questa giornata celebriamo uomini, donne e bambini costretti alla fuga da guerre, persecuzioni e crisi umanitarie, da carestie, cause ambientali e ingiustizie sociali.

Celebriamo chi non ce l’ha fatta a compiere il proprio viaggio che si è interrotto tragicamente, in assenza di vie legali. Celebriamo anche chi si impegna ogni giorno a metterli in salvo, chi li accoglie e chi li aiuta in un azione di solidarietà che mai va criminalizzata”.

Nota alla stampa 01.10.2018

1 ottobre 2018